Culatta

Si distingue da quest’ultimo per la lavorazione, che prevede il mantenimento della cotenna per tutta la durata della stagionatura: in questo modo si ricava un gusto più dolce e una consistenza di fetta più morbida.

 

La culatta viene prodotta utilizzando la stessa parte della coscia da cui viene ricavato anche il culatello.